Un fondo apposito e vantaggi fiscali fino a 30.000

un-fondo-apposito-e-vantaggi-fiscali-fino-a-30-000

Un fondo apposito e vantaggi fiscali fino a 30.000

Gioia e dolore delle associazioni italiane, il cinque per mille a lungo è stato al centro di battaglie politiche.

Una guerra sulla quale una volta per tutte con la Legge delega pare che il governo Renzi abbia messo la parola fine: le risorse vengono stabilizzate attraverso un fondo apposito da 500 milioni di euro; la soglia di detraibilità viene aumentata da 2.065 euro a 30 mila. Un cambio di passo epocale visto che per le associazioni le donazioni derivanti dalle dichiarazioni dei redditi dei cittadini italiani rappresentano il primo canale di jundraising per mettere in campo iniziative e progetti sociali. A questo fondo se ne aggiunge poi un altro che mette a disposizione altri 20 milioni di euro, interamente dedicati ai progetti di associazioni di volontariato e promozione sociale.

Sempre sul fronte fiscale sono previste agevolazioni che tengano conto delle finalità solidaristiche e di utilità sociale dei singoli enti. Insomma, il sistema nel suo complesso mira a semplificare ma anche a monitorare l’utilizzo dei fondi: attraverso l’istituzione di un Registro unico nazionale del Terzo settore, in capo al ministero del Lavoro, si andrà a snellire la complessa rete di registri e al tempo stesso verrà garantita anche un’azione di controllo delle diverse organizzazioni. Ora, anche qui, il dibattito si sposta sui decreti delegati, senza i quali non sarà possibile sbloccare le risorse stanziate anche per l’anno in corso.

  • Share Via:

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *

Puoi utilizzare questi tag e attributi <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr>: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*